Bentornata zampa!
Richiami anni '60 nella moda autunno inverno 2008 2009
Bentornata zampa!

Per anni gli stilisti di tutto il mondo hanno proposto pantaloni stretti, quasi fossero una seconda pelle, assolutamente sagomati, a comprimere le forme del corpo (esaltandone le qualità). Gli skinny ne sono l'espressione più rappresentativa. Una tendenza che resterà sulle passerelle e sulle strade del mondo per parecchio altro tempo.

L'amore per il vintage e l'ispirazione derivata dal passato hanno riportato i fashion designer al recupero degli anni Sessanta e Settenta, fucina di talenti, origine di trovate geniali e combinazioni sbalorditive. Le neoavanguardie hanno trovato terreno fertile proprio in questo periodo fiorente in termini di arte e pensiero.

L'estate 2008 ha portato alla ribalta il floreale, lo stile hippy, il minimalismo ottico, il richiamo alla cultura gitana, la commistione di forme e fantasie apparentemente stonate.

Le passerelle fall-winter 2008/2009 hanno ristabilito un altro must di quell'epoca: il pantalone svasato nell'orlo, ovvero la mitica zampa di elefante.

La zampa compare nei jeans, nei pantaloni di velluto e nelle fantasie floreali e scozzesi, a quadri e a righe, in ciniglia. In tutte le salse, insomma. Dolce & Gabbana, lungimiranti e sensibili alla rivisitazione del passato, l'hanno adottata in tailleur e completi di ciniglia marroni, con fiocchi scozzesi al collo. L'hanno proposta in jeans blu scuro, accompagnati a camicie country, oppure a cappotti in tinta scozzese. L'hanno accompagnata ad altri richiami sixties, ovvero a foulard da portare sul capo e legati al collo come fiocchi e cravatte.



pleasure
babele shop - moda on line

Cerca moda
Bikini - storia e costume
Minigonne - sexy style
lingerie femminile


powered by Infonet S.r.l.
(PI 01322740331)
[R]

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK